Welcome to MabOnline
 
 

  Menu Principale

Home
Segnalaci
Ricerca
Archivio Articoli
Inviaci un articolo, un comunicato stampa o l'avviso di una iniziativa: noi lo pubblichiamo
Partecipa ai sondaggi
Desidero proporre un sondaggio
Argomenti
Registrati
L 'archivio di IN QUESTI GIORNI
 

  U.N.I.C.O.

Chi Siamo
Come aderire
 

  M.A.B. Online

Chi Siamo
Filosofia M.A.B.
Organigramma
Sportello e Servizi
Adesioni

PATTO DI COESIONE

 

  Utenti On-Line

In questo momento ci sono, 6 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui
 

  Problem Solving

Azioni in atto...
Vertenza Inps ex Scau
CAA e disaccoppiamento: una opportunità?
E' il momento dei tecnici in agricoltura
Annullamento dei Contributi di Bonifica
Disdetta Canone RAI
Riduzione della Tassa Rifiuti
Recupero rifiuti: come avviare una stazione di raccolta
Stop al contributo annuale alla Camera di Commercio
Liberalizzazione Vendita Farmaci
Lo sperpero dei CAF
Liberalizzazione funzioni dei notai
Piattaforma per la riscossa dei mercati all'ingrosso
Come si disdetta la trattenuta sindacale
Consorzio di difesa: No, grazie!
Vertenza Banche e Titoli
Basta O.N.A.O.S.I.
Arbitrato, fine ai tempi lunghi ed ai costi elevati della giustizia
Arbitrato, opportunità per avvocati e commercialisti
Quote latte - cosa fare
 

  In questi giorni


LAVORATORI, DIPENDENTI,
IMPIEGATI, OPERAI
FATE L'OPZIONE DI LASCIARE
IL TFR IN AZIENDA O ALL'INPS !!!
Per sapere perchè e come fare
clicca qui


NOPERDITEMPO


AVVISO A ASSOCIAZIONI, MOVIMENTI, PARTITI, COMITATI, ORGANIZZAZIONI, CENTRI STUDI, SITIWEB:

Chi desidera chiedere adesioni, partecipazione, proporre inviti e incontri, collaborazioni ai Comitati MAB e ad UNICO si deve prima procurare il
TICKET DI PARTECIPAZIONE
Per sapere come fare clicca QUI

AVVISO AI CITTADINI: se si desidera sapere cosa bisogna fare per fregiarsi del titolo di:
PATRIOTA
cliccate QUI

Stiamo preparando la pagina sulla S.I.A.E.
(Società Italiana Autori e Editori).

Dobbiamo capire se le TASSE, DIRITTI E TARIFFE SIAE sono una imposizione corporativa.
Cos'è la Siae?
Come nasce il potere impositivo di questo ente?
A chi vanno i soldi che incassa?
Si può ipotizzare un'azione per non pagare?
Se si, come fare?
E' vero che in Gran Bretagna chi suona dal vivo non paga nessun diritto d'autore???

SE HAI DELLE COSE DA FAR SAPERE, UTILI PER AIUTARCI A PREPARARE QUESTA PAGINA INVIACI UN MESSAGGIO A:
info@mabonline.eu
con oggetto:
"vertenza SIAE" (diffondi e fai sapere questa iniziativa tra i conoscenti musicisti, band, titolari di pubblici esercizi, ecc.)

LIBERIAMO I MERCATI GENERALI DAL PARASSITISMO DELLA BUROCRAZIA E DALLA INGERENZA DELLA POLITICA

Invia al Ministro dello Sviluppo Economico, Pier Luigi Bersani la richiesta di esautorare le società a capitale pubblico dalla gestione dei mercati generali affidandola direttamente agli operatori dei mercati

CLICCA QUI

Leggi la Newsletter sull'argomento

Leggi il Comunicato sulla liberalizzazione dei mercati

CUD - 730 - UNICO
NON FIRMARE
l'opzione del 5xmille nella Tua dichiarazione dei redditi.
Firmando contribuisci a far aumentare le tasse.
Non firmando aiuti il volontariato a migliorarsi.
Per sapere perchè non conviene firmare il 5xmille:
Scarica e leggi la lettera di UNICO - MAB ai commercialisti

AI ROTTAMAI, AI RACCOGLITORI DI SCARTI, AGLI OPERATORI DEL SETTORE DEGLI IMBALLAGGI, AI GIOVANI IN CERCA DI NUOVE ATTIVITA' DI IMPRESA DA AVVIARE:
Ora potete aprire una Stazione di Raccolta a Recupero di Rifiuti Speciali non pericolosi
Una opportunità da non mancare con l'entrata in vigore del T.U.A., D.lgs. 152/06
Consulta la pagina sulla stazione ecologica a recupero
Per maggiori informazioni scrivi a:
info@mabonline.eu

PROMUOVIAMO L'ARBITRATO
Professionisti, imprenditori, cittadini, inserite in tutti i contratti che stipulate o fate stipulare la clausola compromissoria. In tal modo nel caso di controversie sulla applicazione e interpretazione del contratto potrete ricorrere alla decisione arbitrale evitando di dover fare una causa civile dagli esiti incerti e dai tempi lunghi.
La clausola compromissoria può essere inserita nei contratti di appalto, negli atti di società ivi compresi quelli tra cooperative e soci, nei contratti di cessione di quote e di aziende, nei contratti di somministrazione, nei contratti di compravendita di beni immobili, mobili registrati e mobili.
Inserisci e fai inserire la clausola compromissoria, promuovi l'arbitrato

UNICO - MAB condivide l'agenda Giavazzi per i primi 100 giorni di governo della legislatura appena apertasi con le scorse elezioni del 9/10 aprile
Scarica l'agenda Giavazzi
 

SPEZZA LE CATENE DEL DEBITO

UNISCITI, INSIEME CON NOI, AGLI AGRICOLTORI DI TUTTA ITALIA

SCARICA E DIFFONDI LE PROPOSTE DI UNICO PER LA RIFORMA DEI CONTRIBUTI AGRICOLI ALLA MEDIA EUROPEA DI 3 EURO A GIORNATA, SENZA ONERI AGGIUNTIVI PER IL BILANCIO DELLO STATO:

delega.pdf

ISTRUZIONI PER LE IMPRESE AGRICOLE PER PARTECIPARE ALLA VERTENZA INPS EX SCAU:

Attenzione:

LASCIA IL TUO NOME, INDIRIZZO E TELEFONO O CON E-MAIL A: INFO@MABONLINE.ORG OPPURE VIA FAX ALLO 0831.810195 O ANCORA ALLO 059.771442. IN TAL MODO POTREMO CONTATTARCI PER EVENTUALI AGGIORNAMENTI.

 

La vertenza INPS ex SCAU, al pari di quanto avviene con un treno, viaggia e si sviluppa su due condotte parallele che, messe insieme, formano il binario che gli consente di camminare. Tu Impresa Agricola sei un vagone del treno-vertenza; in quanto “vagone” deve essere attento a come viaggi. LE LINEE DI CONDOTTA VANNO SEMPRE TENUTE E PERCORSE INSIEME ALTRIMENTI, PROPRIO COME AVVIENE PER I TRENI, LA VERTENZA ESCE FUORI BINARIO E DERAGLIA, FERMANDOSI IRRIMEDIABILMENTE.

Ecco le due linee di condotta:

  La prima linea di condotta è quella AMMINISTRATIVA cioè riguarda il modo in cui devi “fare le carte” (inquadramento matricolare, assunzioni, denuncia trimestrale, ricorso amministrativo in prima istanza, denuncie per calamità, ricorsi avverso le cartelle di pagamento, inquadramento impresa).

La seconda linea di condotta è quella VERTENZIALE cioè riguarda il “modo di lottare” cioè come Ti devi mobilitare ed organizzare assieme alle altre imprese agricole per ottenere l'obiettivo finale e conclusivo della vertenza (vedi sotto il paragrafo 3) .

 

COMPORTAMENTO VIETATO E CONTROPRODUCENTE: VIA I FURBI!!!:

Coloro che partecipano alla vertenza in modo parziale solo nella contingenza della notifica della intimazione di pagamento NON POSSONO FAR PARTE A PIENO TITOLO DELLA VERTENZA ED E' BENE CHE PROVVEDANO A FARE IL LORO DOVERE CON L'INPS. Questi sono i soliti furbi che aderiscono “per convenienza” quasi sempre dopo che “gli è arrivata la cartella di pagamento” perché “hanno saputo che si può fare ricorso” per cui danno comunque il mandato al legale per cercare di pagare di meno o non pagare proprio “con la speranza se esce un condono” quindi senza partecipare alla vertenza agricola non sapendo nemmeno come e perché i contributi sono illegittimi e illogici.

La maggior parte dei furbi o sono “scambisti” di giornate (una forma di vendita di giornate tra parenti ed amici) o sono “venditori” di giornate: questi che vadano a pagare i contributi. Non sappiamo che farcene dei furbi che speculano sul sistema dal quale noi siamo costretti a difenderci.

Costoro sono tra quelli che continueranno a fare le carte secondo le istruzioni delle organizzazioni agricole facendo un notevole danno a se stessi ed a tutta la vertenza in quanto continueranno a fare denunce nel modo più favorevole all'INPS e più dannoso per l'impresa agricola e l'agricoltore il quale, nel momento in cui non pagherà i contributi, passerà per essere agli occhi della legge un malpagatore e trattato come tale.

PERCHE' E' IMPORTANTE ED INSEPARABILE LA LINEA DI CONDOTTA AMMINISTRATIVA?

Semplice, perché la vertenza comincia proprio nel momento in cui e da come si fanno le carte e le denuncie all'INPS. La Tua posizione rispetto all'INPS dipende da come fai le carte.

PER PARTECIPARE PIENAMENTE ALLA VERTENZA INPS APPLICA CORRETTAMENTE LE ISTRUZIONI SU COME FARE LE CARTE ALTRIMENTI RESTERAI SEMPRE UN MOROSO, MALPAGATORE E NON UN CITTADINO CORRETTO INGIUSTAMENTE VESSATO.

Paragrafo A: Illustrazione della linea di condotta AMMINISTRATIVA:

A.1) Uscire fuori dal contratto di riallineamento stando attento a come applicare gli istituti retributivi del contratto collettivo nazionale di lavoro e quali parametri indicare all'atto dell'assunzione dell'O.T.D.;

A.2) Fare la denuncia trimestrale senza riallineamento provinciale ma nel rispetto delle norme sul lavoro e del contratto nazionale;

A.3) Aggiorna correttamente l'inquadramento previdenziale dell'azienda agricola alla luce del D. Lgs 146/97.

A.4) In relazione ai contributi correnti:

A.4.1) Se sei una società (cooperativa, srl) convoca l'assemblea con all'o.d.g. l'adesione alla “vertenza” tramite l'ufficio legale di Unico-agricoltura – Comitato di……….. e devi procedere al versamento dei contributi relativi alla sola quota trattenuta a carico dei lavoratori.

A.4.2) Come ditta individuale o società di persone, se ritieni di doverlo fare, limitati a pagare, a scopo prudenziale, la quota a carico del lavoratore (8,65%).

A.5) Appena Ti giunge l'avviso di pagamento per raccomandata fai il ricorso in via amministrativa alla Commissione Centrale dei CC.AA.UU. – Roma.

A.6) Impugna – sempre e comunque indipendentemente dall'importo - nel termine di 40 giorni le cartelle esattoriali recanti i contributi INPS ex SCAU, ivi comprese anche quelle recanti i contributi quale titolare coltivatore diretto .

A.7) Ricorda inoltre che:

A.7.1) Puoi (anzi, devi) impugnare la cartella esattoriale tardivamente cioè anche se non hai fatto opposizione a suo tempo alla cartella nei termini, approfittando del decreto che annulla le sanzioni civili ex comma 24, art. 4 legge 350/03 e chiedere nel contempo la sospensione della cartella.

A.7.2) Puoi ottenere la conferma positiva del merito del credito presso la Tua banca pur avendo ricevuto la segnalazione della centrale rischi (per eventuali ipoteche legali e fermi amministrativi) inoltrando l'apposita relazione predisposta.

A.7.3) Non devi preoccuparti né del fermo dell'automezzo che possiamo far annullare immediatamente né tantomeno dell'ipoteca legale iscritta dall'esattoria sugli immobili che possiamo far cancellare.

A.8) IMPORTANTE NOVITA', FAI ATTENZIONE:

NON ADERIRE E NON FARE la rateizzazione proposta dalle organizzazioni corporative (Coldiretti in particolare) secondo cui puoi pagare il debito INPS in 5 anni con interessi legali. Con la sottoscrizione della rateizzazione ti danneggi in quanto rilasci in favore del presunto creditore (l'INPS) e contro Te stesso una dichiarazione di riconoscimento di debito che Ti impedisce ogni difesa per la revisione dell'ammontare del debito, sulla prescrizione, ecc.

La rateizzazione è una trappola con cui si inverte l'onere della prova che legalmente a carico dell'INPS si trasferisce su di Te. NEL TUO INTERESSE TU DEVI FARE QUANTO TI VIENE CONSIGLIATO SOPRA AL PARAGRAFO A.7.1 CIOE' L'OPPOSIZIONE TARDIVA AL GIUDICE DEL LAVORO.

 

Paragrafo B: Illustrazione della linea di condotta VERTENZIALE:

B.1) Dalla riforma alla sanatoria. La via maestra della definitiva soluzione della vertenza non è il condono, né la impossibile proroga del riallineamento, ma la riforma del prelievo contributivo in agricoltura. E' infatti il sistema di calcolo nel suo insieme basato sull'imponibile retributivo, unito agli automatismi della previdenza agricola, la fonte dell'annoso contenzioso ex SCAU. Gioco forza, per consentire a tutto il primario di poter voltare pagina come si conviene, una volta varata la riforma del prelievo, dovrà necessariamente seguire la sanatoria del pregresso.

B.2) La pubblicazione, avvenuta il 3/6 u.s., del decreto che dichiara lo stato di crisi del primario agricolo a seguito del verificarsi delle calamità entro il 30 settembre 2003, ha prodotto i seguenti effetti:

B.2.A – Tutte le sanzioni di mora in essere e non pagate al 28.12.2003 (data di approvazione del comma 24, dell'art. 4 della legge 350/03, finanziaria 2004) sono annullate e da ricalcolare in base al saggio di interesse legale.

B.2.B – Tutta la cartolarizzazione INPS ex SCAU è saltata in quanto tutte le cartelle esattoriali, anche quelle non impugnate nei termini, possono essere opposte e sospese tardivamente in applicazione dello jus superveniens che ha annullato le sanzioni moratorie.

B.2.C – Carte alla mano abbiamo provato che – contrariamente a quanto ci veniva raccontato dalla classe politica - la cartolarizzazione (la “fumosa” cessione dei crediti INPS alla S.C.C.I. spa, società veicolo di cartolarizzazione, a fronte della quale sono state emesse delle obbligazioni sui mercati finanziari internazionali) non impedisce di rivedere l'ammontare del debito ex SCAU. IL FATTO, ORMAI LEGGE, CHE PARLAMENTO E GOVERNO ABBIANO ANNULLATO PARTE DEL DEBITO (LE SANZIONI) DIMOSTRA COME NON E' VERO QUANTO CI VENIVA DETTO DAI POLITICI CHE IL DEBITO EX SCAU NON SI PUO' TOCCARE.

B.3) Dopo ben otto anni di lotte finalmente il 28 luglio u.s. è stata approvata in via definitiva dal Parlamento la delega per la riforma del prelievo contributivo in agricoltura. ORA SI APRE LA FASE PROPOSITIVA DELLA VERTENZA AL FINE DI ELABORARE COME DEVE ESSERE DA OGGI IN AVANTI IL PRELIEVO CONTRIBUTIVO IN AGRICOLTURA.

B.4) Il Parlamento ha prescritto al Governo che deve dare attuazione alla delega entro 12 mesi. Pertanto non abbiamo troppo tempo e dobbiamo agire in fretta per organizzarci.

Nei prossimi giorni di agosto 2004 UNICO, sentiti tutti i referenti comunali, invierà al Governo, Ministero del Welfare e Politiche sociali, la richiesta di essere sentiti per potere formulare la proposta di riforma, la quale sarà redatta previa consultazione della base sindacale.

B.5) La posizione di UNICO Agricoltura è quella dell'annullamento del pregresso e della totale fiscalizzazione dei contributi INPS in agricoltura per il futuro. Alle aziende che hanno pagato, purchè siano in attività, sarà previsto il riconoscimento di un corrispondente credito di imposta.

B.6) Per farci sentire e partecipare alla preparazione della riforma per far si che essa venga attuata secondo le migliori esigenze delle imprese agricole, dobbiamo organizzare degli scioperi o blocchi stradali in tutta l'Italia Meridionale, preceduti da assemblee di informazione e preparazione.

TieniTi pronto e preparaTi per lo sciopero.

Le istruzioni su dove e come sarà fatto lo sciopero (al momento all'assemblea di Eboli del 23/7 u.s. abbiamo programmato solo che saranno organizzati in modo delocalizzato e contemporaneo a Catania, Scanzano, Cerignola, Francavilla, Battipaglia) SARANNO PUBBLICATE SUCCESSIVAMENTE, TU INTANTO DAI IL TUO NOMINATIVO PER ESSERE TENUTO PRESENTE PER OGNI PROSSIMA COMUNICAZIONE.

Il Presidente Nazionale

Di UNICO Agricoltura

(Rag. Antonio De Franco)

 

ULTIMO AGGIORNAMENTO

Considerazioni sulla L. 81/06 di conversione del Decreto Legge 2/06.

Tutto il provvedimento - condono compreso che, per nostra fortuna, poi è stato bocciato grazie al rinvio del Presidente della Repubblica, C. A. Ciampi - è stato studiato NON per fare gli interessi delle imprese agricole e per giungere alla chiusura della vertenza bensì solo per salvare l'INPS e mantenere le rendite parassitarie delle burocrazie sindacali che pesano sui contributi aggravandone l'ammontare. SE FOSSE PASSATO, SAREBBE STATO UN CONDONO PER ED IN FAVORE DELL'INPS E NON PER NOI AGRICOLTORI.

PER CAPIRE IL TENTATIVO MESSO IN ATTO CON LA LEGGE 81/06 NON SI DEVE DIMENTICARE E, INVECE, TENERE SEMPRE BEN PRESENTE CHE LA DELEGA SULLA RIFORMA DELLA C.D. "MEDIA EUROPEA" (COMMA 50, ART. 1, LEGGE 243/04) HA LIBERATO TUTTE LE IMPRESE AGRICOLE DAL FARDELLO DEL DEBITO INPS DICHIARANDO CHE AD ESSERE IN STATO DI ILLEGITTIMITA' E' L'INPS IN QUANTO NEL TEMPO AVEVA ADDEBITATO CONTRIBUTI IN MISURA INGIUSTIFICATAMENTE SUPERIORE A QUELLA RAGIONEVOLMENTE DOVUTA (TRE/QUATTRO VOLTE QUANTO COSTANO NEL RESTO DELL'EUROPA): INSOMMA CON LA DELEGA DELLA RIFORMA ERA L'INPS E NON NOI AGRICOLTORI AD ESSERE IN DIFETTO PER CUI PER UN VERSO IL SISTEMA ANDAVA CAMBIATO E PER ALTRO VERSO IL DEBITO PREGRESSO ANDAVA DIMINUITO (da qui il famoso 30%). ORBENE CON LA LEGGE 81/06 SI FA LA SEGUENTE OPERAZIONE:

1 - ARCHIVIARE - SENZA AVERLA FATTA - LA RIFORMA DELLA MEDIA EUROPEA

(Si dice, facendo finta come se la delega della "media europea" non sia mai esistita, che i contributi sono stati sempre giusti ritornando all'ideologia che ha imperato nel passato sino al 2002 secondo la quale la questione Ex Scau si esaurisce esclusivamente in un mero ed ordinario fatto di morosità, di imprese agricole indebitate incapaci di pagare, oggi dovuta alle calamità ed alla crisi di mercato!!!).

2 - RILEGITTIMARE ILSISTEMA CHE CI ILLEGALMENTE INDEBITATO BASATO SULLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA E LE CONNESSE TRATTENUTE ASSOCIATIVE-SINDACALI IN FAVORE DELLE ORGANIZZAZIONI

(Si applica una riduzione della metà dei contributi dovuti ma solo per tre anni -2006/2008 - aumentando la riduzione della fiscalizzazione delle zone svantaggiate - dal 40 al 68% - lasciando inalterato l'imponibile che è sempre quello retributivo della contrattazione).

3 - SALVARE L'INPS DALLA SITUAZIONE DISASTROSA IN CUI VERSA NON RIUSCENDO PIU' A GESTIRE L'ENORME CONTENZIOSO

(Col pretesto del "condono" si faceva firmare all'impresa agricola una dichiarazione di debito dell'intera sorte capitale - 100%, altro che il 30% degli eroici quanto ipocriti e buffoneschi proclami di novembre 2005 - che avrebbe consentito all'Inps di ri-cartolarizzare i "crediti" verso le imprese agricole assistiti - questa volta - da una autodenuncia del debitore. Questa è la parte rigettata dal Presidente della Repubblica ).

4 - SI DIVIDONO E SI METTONO IN CONTRAPPOSIZIONE TRA LORO GLI AGRICOLTORI DEL SUD E QUELLI DEL NORD

(La riduzione dei contributi per il triennio 2006/2008 vale solo per il sud d'Italia come se i contributi addebitati alle imprese agricole del centro e nord Italia siano di importo equo e non sono tre volte superiori ai contributi pagati dalle zone agricole ricche del resto d'Europa e non siano illegittimi al pari di quelli addebitati nel sud).

Le uniche misure positive sulla previdenza agricola della legge 81/06 sono quelle che riguardano il passaggio su telematico di tutte le denuncie (assunzioni, licenziamenti, denunce periodiche delle giornate lavorate - che restano a cadenza trimestrali - e la denuncia aziendale, a partire dall'1/7 p.v. dovranno essere eseguite via internet). Questa misura, che elimina gli enormi costi della burocrazia nell'ambito dell'Ex Scau, unita al mantenimento dell'ettaro coltura e all'incrocio dei dati con l'AGEA (piano colturale risultante dal fascicolo aziendale) è un passo avanti verso la "canalizzazione fiscale" cioè la sostituzione dell'imponibile retributivo con l'imponibile censuario. SE LE PESSIME MISURE DELLA LEGGE 81/06 SIANO SOLO UN COLPO DI CODA DEI POTERI SINDACAL-MINISTERIALI E DEI LORO GIULLARI POLITICI DIPENDERA' SOLO DA NOI AGRICOLTORI SE SAPREMO RIGETTARE UN EVENTUALE RITORNO ALLA CARICA DEL CONDONO PER IMPORRE UNA RIFORMA DI SISTEMA SECONDO LA MEDIA EUROPEA E LA CONSEGUENTE RIDUZIONE DEL PREGRESSO AL 20-25% DA PAGARE - QUESTI SI - IN 25 ANNI!!! NON DIVIDIAMOCI TRA SUD E NORD! NON CI FACCIAMO ABBINDOLARE DAGLI SPIAZZISTI!!! NON DIVIDIAMOCI PER COLPA DELLA POLITICA SINDACALE!!! NON PASSERANNO.

 

 


 
 
..:: MABonline Lo stato di Diritto ::.. email: info@mabonline.eu
..:: WebMaster GTSISTEMI ::..